Loading...

Duomo Avellino: orari messe, telefono, cripta, matrimoni e cresime

Il Duomo di Avellino,luogo sacro dove molti avellinesi celebrano matrimoni e cresime. La cripta, fiore all’occhiello del centro storico avellinese. Sono molti i credenti che si recano alle messe, specie quelle domenicali, nel Duomo di Avellino.

La chiesa del centro cittadino è anche chiamata Duomo di Santa Maria Assunta e di San Modestino, essa è la cattedrale principale della Diocesi di Avellino.  Il Duomo di Avellino nasce nel XII secolo e presenta diversi stili architettonici, esso rappresenta uno dei monumenti più importanti della città.

Duomo di Avellino: orari  delle messe e numero di telefono

La liturgia può essere ascoltata nei giorni festivi alle ore 08.00, alle ore 10.00, alle ore 12.00 o alle ore 18.30; nei giorni feriali invece alle ore 18.00. Per contattare il personale della Cattedrale del Duomo, basta chiamare il numero 0825 74487, per vivere in modo particolare non solo la fede religiosa. ma anche il mondo dell’arte.

Al Duomo, ascoltare la Santa Messa riempie i cuori e le anime di tutti i fedeli. Circondati da innumerevoli affreschi, tra cui ben cinque tele di Angelo Michele Ricciardi, che presentano la figura di cinque santi: Francesco Saverio, Carlo Borromeo, Andrea Avellino, Modestino di Antiochia e Gaetano Thiene, e dalla parola dei monaci, sembra quasi di assistere a scene cinematografiche.

Duomo di Avellino: celebrazioni matrimoni e cresime

Celebrare un sacramento come il matrimonio o la cresima nel Duomo di Avellino, ha una sua rilevanza particolare. Molti gli sposi che desiderano vivere il proprio momento nuziale all’interno della Cripta del Duomo, un posto davvero incantevole. Attraversare l’arcata immersi nell’arte non è cosa da poco ed infatti, chiunque abbia avuto quest’esperienza ne porta un ricordo positivo ed indimenticabile, addirittura recensendo l’evento sui vari social e siti internet per indicare l’ indice di gradimento.

La cripta del Duomo di Avellino 

Il Duomo, contrassegnato dallo stile neoclassico, romanico e barocco, offre ai fedeli ed ai visitatori innumerevoli opportunità d’arte. Principale attrazione è la sua Cripta, caratterizzata dallo stile romanico, a tre navate e divisa da colonne in pietra. A essa si accede tramite il transetto, che conduce anche a due cappelle poste ai lati del presbiterio:

  • Quella di San Modestino a sinistra, dove sono conservate le reliquie dei santi patroni ed il busto argenteo di san Modestino (a cui la diocesi è devota);
  • A destra è la cappella della Santissima Trinità, caratterizzata dalla presenza di un bassorilievo raffigurante la Trinità e risalente alla metà del XVI secolo.

A caratterizzate il Duomo di Avellino sono inoltre le nove cappelle presenti presenti nelle due navate laterali: a destra ci sono gli altari dedicati a san Gerardo Maiella, all’Adorazione dei Magi, a sant’Antonio di Padova e alla Crocifissione. A sinistra c’è la presenza di due cappelle iniziali, la prima dedicata alla Vergine dei Sette Dolori, e la seconda utilizzata, per anni come battistero, dedicata all’Annunciazione.

Ci sono poi gli altari dedicati all’Assunta, alla Madonna del Rosario, ed un tempo dedicato a sant’Alfonso Maria de’ Liguori, dove si ritiene che il Santo abbia celebrato la messa.

Leggi anche:

Vino sfuso Avellino: Taurasi, Fiano, Aglianico e Greco di Tufo

Loading...